Aiuta anche tu la ricerca per la certificazione dell’elettrosensibilità

Il nostro appello è rivolto a tutte le persone, e non solo a quelle elettrosensibili ed ai loro familiari, cioè quelle persone che debbono limitare la propria vita lavoratori va e sociale e, nei casi più gravi non possono uscire di casa. A chi soffre di mal di testa dopo che usa computer o cellulare, o bruciori allo stomaco, oppure non riesce a dormire.

L’importanza di questa ricerca per tutti noi

Chiunque di noi può diventare all’improvviso elettrosensibile, specie con l’aumentare dei campi elettromagnetici dovuto alla sviluppo della telefonia mobile e del 5G, nonché dell’Internet delle Cose. La nostra ricerca ha lo scopo di trovare una soluzione alternativa e duratura ad analgesici, sonniferi o altri farmaci sintomatici.

Il nostro obiettivo è perciò, quello di proseguire una ricerca sperimentale inizialmente condotta presso l’Università di Cagliari su un campione di soggetti elettrosensibili. Questa ricerca ha evidenziato alterazioni metaboliche a carico di aminoacidi, neurotrasmettitori e vitamine.

Grazie alla collaborazione con la Clinica neurologica dell’Ospedale Bellaria di Bologna è possibile allestire uno studio per valutare una eventuale correlazione tra questi dati e la neuropatia delle piccole fibre.

Ciò permetterebbe un’indagine più puntuale, utile alla messa a punto di un protocollo di certificazione della malattia e di una cura efficace per l’elettrosensibilità.

Si ribadisce che queste analisi sono fondamentali per approfondire gli aspetti conoscitivi dell’elettrosensibilità e indispensabili per la definizione del protocollo diagnostico.

Aiutaci a finanziare lo studio per il riconoscimento di questa malattia

Si chiede un contributo da parte vostra per aiutare noi, voi, i vostri parenti ed amici e per ottenere il riconoscimento di questa malattia.

Abbiamo aperto una sottoscrizione presso la piattaforma di crowdfunding, Eppela, a questo link (al quale puoi dare anche tu il tuo contributo, il minimo è di 5 euro):

https://www.eppela.com/it/projects/30091-la-neuropatia-delle-piccole-fibre-ed-elettrosensibilita

 

Potete seguirci anche su una pagina Facebook: https://www.facebook.com/Elettrosensibilit%C3%A0-e-neuropatie-101090428749643

 

Un ringraziamento anticipato da parte di:

ASSOCIAZIONE ITALIANA ELETTROSENSIBILI

www.elettrosensibili.it 

________________________________________________________________

Per informazioni: Giorgio Cinciripini  –  vicepresidente@elettrosensibili.it

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *