Come scegliere un rivelatore di gas per il lavoro

Prima di entrare nella discussione delle opzioni del rilevatore di gas, esaminiamo il motivo per cui è necessario un rilevatore di gas in determinate linee di lavoro. Che tu sia un operaio edile, un minatore di carbone, un contadino o un operaio, le possibilità di entrare in contatto con atmosfere pericolose sono più alte di quanto tu possa pensare. Le atmosfere pericolose possono essere trovate ovunque e includono spazi ristretti come silos, fossati, tombini, trincee, canali sotterranei, caveau elettrici sotterranei o serbatoi di stoccaggio. Un’area pericolosa può essere un’area in cui i livelli di ossigeno sono troppo bassi o troppo alti. Giusto. Mentre bassi livelli di ossigeno possono causare problemi di respirazione, livelli elevati possono portare a esplosioni e incendi. Quindi un rivelatore di gas risulta assai utile.

Cos’è un rivelatore di gas?

I rilevatori di gas sono strumenti incredibilmente utili in grado di rilevare più tipi di gas e prevenire incidenti gravi che si verificano a causa di fughe di gas. Alcuni rilevatori di gas possono rilevare il gas e quindi interrompere determinati processi per rendere l’ambiente più sicuro, mentre altri sono in grado di suonare un allarme per avvisare le persone nell’area di una fuga di gas, dando loro l’opportunità di andarsene e mettersi in salvo.

Esistono molti tipi diversi di rilevatori di gas con ampie caratteristiche e funzionalità che sono davvero una risorsa per qualsiasi casa. Non tutto il gas è rilevabile attraverso l’odore e quindi questi prodotti possono davvero fare la differenza! Che tu lo stia utilizzando per il tuo lavoro o semplicemente cercando di rendere la tua casa più sicura, un rilevatore di gas è un ottimo prodotto indipendentemente dalle conoscenze tecniche che potresti avere, c’è un prodotto per tutti.

Alcuni dei gas pericolosi sul lavoro

Molti decessi e infortuni che si verificano sul lavoro sono completamente inutili, soprattutto quando possono essere evitati attraverso un’adeguata valutazione. La chiave per migliorare la sicurezza sul lavoro è comprendere a fondo i rischi che i lavoratori devono affrontare. Una volta identificati i rischi, puoi applicare controlli amministrativi e tecnici e dotare il tuo equipaggio di attrezzature progettate per proteggere.

Di seguito troverai una breve spiegazione dei comuni gas e vapori pericolosi nell’industria petrolifera e del gas, ma ce ne sono molti altri con cui dovresti familiarizzare:

  • Ossigeno: abbiamo bisogno di ossigeno per esistere, ma troppo o troppo poco può essere mortale. Quando i livelli di ossigeno scendono al di sotto della concentrazione del 19,5%, i lavoratori possono perdere conoscenza. Troppo ossigeno può innescare un fuoco caldo e veloce se qualcosa dovesse accendersi.
  • Monossido di carbonio: ogni volta che svolgi lavori caldi, estrazione di petrolio e gas o in prossimità dello scarico di apparecchiature mobili, corri il rischio di essere esposto a livelli pericolosi di monossido di carbonio. La cosa complicata del monossido di carbonio è che è incolore e inodore. Quindi, se lo stai inalando, non lo sapresti mai.
  • Gas idrocarburici: i dipendenti che lavorano con i serbatoi di stoccaggio del petrolio sono a più alto rischio di esposizione a gas mortali come benzene, butano e metano. L’esposizione può causare rischi per la salute sia a breve che a lungo termine, inclusi il sistema nervoso, l’insufficienza epatica e renale o la morte. I lavoratori devono indossare un autorespiratore per la protezione.
  • Acido solfidrico: uno dei gas più mortali e pericolosi, l’idrogeno solforato viene creato dal decadimento della materia organica. Un soffio di idrogeno solforato e riconoscerai il profumo familiare delle uova marce. Ma non fare affidamento sul tuo naso per il rilevamento. Quando i livelli diventano abbastanza alti, il gas attutisce il tuo senso dell’olfatto.
  • Vapore di mercurio: quando si lavora nell’industria petrolifera e del gas, l’esposizione al mercurio è comune. Il mercurio è un componente naturale del petrolio e del gas e si accumula su tubi e apparecchiature. Se un lavoratore dovesse inalare vapori di mercurio, può causare gravi problemi di salute tra cui tremori, nervosismo, danni ai reni e perdita della vista o dell’udito. Le donne esposte possono trasmettere il veleno ai bambini non ancora nati e persino ai futuri.
  • Gas infiammabili: non solo i lavoratori dovrebbero essere preoccupati per i gas e i vapori pericolosi e tossici a cui sono esposti, ma dovrebbero preoccuparsi dei rischi di infiammabilità. Quando in un cantiere sono presenti gas infiammabili, è necessaria una valutazione completa del sito per proteggerlo da incendi o esplosioni.

Prima di poter determinare il tipo di rilevatore di gas di cui hai bisogno, devi conoscere i pericoli a cui sei esposto. Le valutazioni dei rischi sono il fondamento dell’identificazione, valutazione e controllo del rischio. Qualsiasi livello pericoloso di contaminanti può essere pericoloso, se non mortale, per il tuo lavoratore ed è fondamentale che tu sappia esattamente cosa sono. Non è importante solo per la sicurezza, è la legge.

Rilevatori di gas fissi

Questo tipo di rilevatori di gas sono più utilizzati negli impianti industriali e nei processi produttivi. Il rivelatore fisso è generalmente diviso in due parti: la sonda di rivelazione composta dal sensore e dal componente di trasmissione è installata nel sito di ispezione; lo strumento secondario costituito dal circuito, dall’alimentatore e dal dispositivo di allarme display è installato in luogo sicuro per il monitoraggio.

Il rilevatore di gas fisso è più adatto nel processo che richiede il rilevamento continuo, a lungo termine e stabile. Il rilevatore di tipo fisso viene selezionato anche in base al tipo e alla concentrazione del gas nel campo. Si noti inoltre che il rilevatore di gas fisso deve essere installato nella parte più probabile della fuga di gas specifica.

Rilevatori di gas portatili

Poiché il rilevatore di gas portatile è facile da usare e compatto, può essere trasportato in diversi siti di produzione. Il rilevatore di gas portatile è solitamente alimentato da batterie alcaline o batterie agli ioni di litio e può essere utilizzato continuamente per lungo tempo. Quindi, questo tipo di apparecchiature in tutti i tipi di impianti e l’applicazione del settore sanitario è sempre più ampiamente utilizzato. I rilevatori di gas portatili hanno due tipi di campionamento del gas, diffusione e pompa.

Se si tratta di una situazione aperta, come un’officina aperta, il rilevatore di gas portatile può essere scelto e utilizzato come allarme e può visualizzare la concentrazione di gas tossici e nocivi nel campo in modo continuo, in tempo reale e con precisione. Questo tipo di strumento a gas è inoltre dotato di un allarme a vibrazione per evitare di non udire allarmi acustici in ambienti rumorosi, per fornire indicazioni specifiche per la salute e la sicurezza dei lavoratori.

L’utilità dei rivelatori multigas

La proporzione di gas infiammabili ed esplosivi è in generale relativamente leggera e la maggior parte di essi è distribuita nella parte superiore dello spazio confinato; il monossido di carbonio e l’aria sono simili nel peso, generalmente distribuiti al centro dello spazio ristretto; i gas più pesanti come l’idrogeno solforato esistono nella parte inferiore dello spazio confinato. Allo stesso tempo, anche la concentrazione di ossigeno è uno dei tipi che devono essere rilevati. Inoltre, è necessario anche un rilevatore in grado di rilevare gas organici se si tiene conto della volatilizzazione e della fuoriuscita di gas organici tossici.

Pertanto, in uno spazio ristretto, un rilevatore di gas dovrebbe essere dotato di una funzione di pompaggio incorporata, in modo da effettuare la rilevazione senza contatto, sotto il sito; i rilevatori multigas sono necessari anche per rilevare la diversa distribuzione spaziale dei gas pericolosi, inclusi i gas inorganici; il rilevatore di ossigeno è necessario per prevenire l’ipossia o l’arricchimento di ossigeno. Solo in questo modo può essere garantita la sicurezza del personale che entra nello spazio confinato.

Fattori da considerare nella scelta del rivelatore di gas giusto

Ci sono molti diversi rilevatori di gas disponibili per l’uso e quindi c’è molto da considerare quando si cerca di scegliere quello che fa per te. Ecco alcune cose da considerare:

Applicazione: considera per cosa utilizzerai il rilevatore di gas, è per sentirti più sicuro a casa tua o al lavoro? Se stai lavorando è più probabile che utilizzerai un rilevatore di gas portatile! Se stai cercando di usarlo in casa, è più probabile che utilizzi un rilevatore di gas fisso.

Rilevamento di gas: quale gas vuoi che il tuo rilevatore di gas sia in grado di rilevare? Alcuni rilevatori sono in grado di rilevare più gas mentre altri no. Se hai bisogno di un prodotto in grado di rilevare un gas specifico, assicurati che quello che stai acquistando sia in grado di rilevarlo.

Esperienza: il prodotto che dovresti acquistare dipenderà dalla tua conoscenza ed esperienza. Se sei nuovo nel rilevamento di gas con conoscenze limitate, faresti meglio a considerare un rilevatore di gas facile da usare, meglio ancora se relativamente economico.

Considera le condizioni ambientali

Ambienti diversi incontrano diversi gradi di rischio e per ambienti o situazioni ad alto rischio che coinvolgono un lavoratore remoto, potrebbero essere necessarie informazioni e comunicazioni in tempo reale, il che è un vantaggio dei sistemi di monitoraggio dei gas wireless.

Le prestazioni, l’accuratezza e l’affidabilità di qualsiasi apparecchiatura di rilevamento gas saranno influenzate dalle condizioni ambientali a cui è soggetta. I livelli di temperatura, umidità e pressione nella posizione hanno tutti un rapporto diretto con il tipo di apparecchiatura che dovrebbe essere selezionata. Fattori aggiuntivi come potenziali variazioni derivanti dal processo di produzione stesso, fluttuazioni diurne / notturne e cambiamenti stagionali possono anche influenzare il tipo di dispositivo adatto.